Coperture e Solai

 

Piste di produzione di elementi precompressi di forma speciale, che non possono essere ottenuti in linee di produzione “generiche”.

 

Queste attrezzature sono autoreagenti, il che significa che testate di tiro e strutture di contrasto della tensione dei trefoli sono integrate all’interno del cassero. Da un lato della pista si trova la “testata fissa”, la cui funzione è quella di fissare i cavi in tensione, mentre al lato opposto si trova la “testata di rilassamento”, punto in cui vengono applicati i cilindri di detensionamento dei trefoli prima del taglio, a maturazione del calcestruzzo avvenuta.

 

Ogni collegamento tra le parti mobili del cassero in contatto con il calcestruzzo, è fornito di di guarnizione in gomma  in modo da evitare perdite. La guarnizione può essere posizionata sotto la superficie di getto (con smusso in metallo saldato alla lamiera) o saldata su fondelli e/o separatori, con sezione speciale (tipo GF) la quale è già fornita di smusso in gomma vulcanizzato al supporto metallico.

 

Queste tipologie di piste possono essere attrezzate con un Sistema di vibrazione , consistente in una serie di vibratori elettrici oppure pneumatici. La vibrazione compatta il calcestruzzo rimuovendo aria ed incrementa la forza meccanica alla maturazione del getto. Inoltre la vibrazione permette di usare calcestruzzo con minore umidità accelerando così il processo di maturazione, incrementando la produttività.

 

La presenza di un sistema di maturazione, aumenta la produttività accorciando I tempi di maturazione. Questo sistema consiste in una serie di tubi alettati posizionati sia dentro alle sponde pannello che sotto il telaio di base, dove acqua calda o vapore industriale fluiscono ad una pressione che può arrivare a 4-5 bar. Per mantenere il calore all’interno della cassaforma sulle sponde possono essere montati teli isolanti in materiale plastico oppure pannelli in poliuretano accoppiato con lamiera.

 

Dispositivi indispensabili per una linea di produzione di elementi precompressi sono le centraline idrauliche e lance di tiro per poter eseguire il tensionamento di ogni singolo cavo, e le centraline di rilassamento per procedere al detensionamento trefoli con una singola movimentazione delle testate della pista. L’intera gamma di queste attrezzature è disponibile al seguente link

Cassero TT

 

Permette il getto di solai multipli a doppia T. Questi elementi precompressi possono essere utilizzati sia come elementi costituenti solaio strutturale o come elementi di copertura.

 

La tipica larghezza della soletta è di 2,4m, ma possono essere disponibili anche versioni più grandi. Bianchi Casseforme può fornire piste TT di forma fissa, dove è possibile modificare l’altezza delle nervature mediante l’inserimento di fondelli e la larghezza spostando la sponda laterale.

 

In alternativa è disponibile una versione completamente idraulica, dove tutte le dimensioni dell’elemento possono essere modificate in breve tempo, agendo sulle leve di una centralina. Inoltre, le sponde laterali del cassero possono essere aperte in modo da accedere agevolmente alle parti interne.

Elementi alari “Fly”

 

Il cassero è generalmente costitituito da:

 

  • Canale inferiore in lamiera, rinforzato da altre lamiere presso-piegate e travi, appoggiato e fissato su antivibranti;
  • Struttura auto-reagente e coppia di testate di tiro con cilindri per il rilassamento dei trefoli;
  • Un tampone superiore di lamiera rinforzata da profilati strutturali; questa parte può essere movimentata con carroponte oppure sollevata idraulicamente ruotando attorno ad un punto di cerniera.

 

Questo tipo di elemento spesso ha superfici curve che si ottengono di calandra sulle lamiere di controgetto del cassero. Per tale motivo si presta particolare attenzione, durante la produzione delle casseforme, alle superfici in contatto con il getto.

 

Trave a “I” con funzioni di “grondaia”

 

Il cassero è fatto da

 

  • Canale inferiore in lamiera, rinforzato da altre lamiere presso-piegate e travi, appoggiato e fissato su antivibranti
  • Struttura auto-reagente e coppia di testate di tiro con cilindri per il rilassamento dei trefoli
  • Sponde laterali incernierate, azionabili sia idraulicamente che manualmente.
  • Tampone superiore per produrre la grondaia all’interno della trave a “I”. La movimentazione del tampone può essere manuale o idraulica.

 

Sui pannelli laterali è possibile fissare altri accessori, come inserti per finestre e porte (fissati con magneti modello Bianchi BI-BLOCK), spaziatori per armatura, ecc.

 

Ogni collegamento tra le parti mobili del cassero (es. tra fondello e sponde, oppure tra separatori e sponde pannelli) in contatto con il calcestruzzo, è fornito di di guarnizione in gomma in modo da evitare perdite. La guarnizione può essere posizionata sotto la superficie di getto (con smusso in metallo saldato alla lamiera) o saldata sul separatore, con sezione speciale (tipo GF) la quale è già fornita di smusso in gomma vulcanizzato al supporto metallico.

 

Il serraggio della batteria, durante la fase di getto, è assicurato da due chiusure idrauliche situate su ogni lato della batteria e da diverse chiusure manuali, poste nelle parti superiore e inferiore del cassero.

 

La batteria è completa di passerelle con parapetti, scale di accesso alla parte superiore delle sponde durante la fase di preparazione, getto e scassero.

 

La batteria può essere attrezzata con un Sistema di vibrazione , consistente in una serie di vibratori elettrici oppure pneumatici. La vibrazione compatta il calcestruzzo rimuovendo aria ed incrementa la forza meccanica alla maturazione del getto. Inoltre la vibrazione permette di usare calcestruzzo con minore umidità accelerando così il processo di maturazione, incrementando la produttività.

 

La presenza di un sistema di maturazione, aumenta la produttività accorciando I tempi di maturazione. Questo sistema consiste in una serie di tubi alettati posizionati sia dentro alle sponde pannello che sotto il telaio di base, dove acqua calda o vapore industriale fluiscono ad una pressione che può arrivare a 4-5 bar.

 

Dati tecnici:

  • Numero di comparti: fino ed oltre 20
  • Altezza dei pannelli : fino a 4m, oltre da verificare su richiesta
  • Infinite possibilità di spessore e lunghezza dei pannelli
  • Possibilità di utilizzare anche solo una singola tasca.